About

Chiara Alborino - Fabrizio Varriale - Compagnia Danza Flux

Chiara Alborino (coreografa, performer)
Direttrice artistica e responsabile organizzativo di Danza Flux centro internazionale di ricerca sul movimento e nuova danza di Napoli. Danzatrice e coreografa si è formata in Italia e all'estero studiando con Frey Faust, David Zambrano, Ivan Wolfe,Teri J.Weikel, Carolin Carlson, Wim Vandekeybus, Inaki Azpillaga, Ismael Ivo, Isabel Rocamora, Francesco Scavetta, Silvia Rampelli, Masaki Iwana, Joe Alegado, Susanne Linke, Dominique Mercy, Beatrice Libonati, Davide Iodice, Emma Dante.
Dal 1998 danza nelle coreografie di Fabrizio Varriale prendendo parte alle principali rassegne dedicate alla danza contemporanea in tutta italia. Nel 2006 fonda la Compagnia Danza Flux, direzione artistica Fabrizio Varriale.
Nel 2008 presenta le sue coreografie "About Zero" e "Confine Sconfitto" al Pan/palazzo delle arti di Napoli, al Nuovo Teatro Nuovo, Lanificio25, Teatro Festival Italia e a Roma nella rassegna di danza contemporanea 8Max.
Crea nel 2009 “Prospettive sulle questioni centrali”, ispirata al testo Angeli di desolazione di Jack Kerouac, con il quale nel 2010 vince il bando Anticorpi Xl per la partecipazione al Festival Ammutinamenti, Ravenna.
Nell’agosto 2010 partecipa al progetto internazionale di residenza artistica Movement T, Francia e nello stesso anno è invitata con la Compagnia Danza Flux a partecipare alla 9° Edizione del Festival Internazionale Danzalborde, Valparaiso, Chile, in occasione del Forum Universale delle Culture, come rappresentante della città di Napoli per la danza contemporanea, conducendo classi di ricerca coreografica sul progetto Basi Studio Fisico con Fabrizio Varriale presso l'Università di Pedagogia e Danza U-Arcis di Valparaiso, Cile.
Nel 2011 partecipa al Festival Teatri di Vetro presso il Teatro Palladium di Roma con il progetto Black Longhair’s Trip, vincitore del Bando Anticorpi XL – Giovane Danza d’Autore 2011(Festival Ammutinamenti- Ravenna).
Dal 2008 conduce laboratori di improvvisazione e composizione coreografica lavorando sull’interazione tra pittura e danza ispirandosi alle opere di W. Kandinsky e sulla ricerca drammaturgica attraverso la rilettura in danza dell’opera di B. Brecht “Ascesa e caduta della città di Mahagonny”.
Attualmente insegna danza contemporanea tecnica Release/Floor work, Contact Improvisation e Partnering, Laboratori di improvvisazione e composizione coreografica, cura con Fabrizio Varriale il progetto Danze di Ricerca e a.R.t., advanced Research training presso Danza Flux.
Dal 2011 scrive per Krapp’s Last Post, Il Pickwick e Contemporary Performance Network.
Responsabile dell’organizzazione e della produzione della Compagnia Danza Flux e curatrice delle relazioni internazionali. Ottima conoscenza delle lingue francese e inglese. Nel 2011 scrive per PERFORMATIVI per uno sguardo scenico contemporaneo di Max Schiavoni, un capitolo dedicato al suo progetto coreografico Black Longhair’s Trip (Gwynplaine Edizioni) e CREATORI DI SENSO (2012). Nel 2014 frequenta la Scuola Elementare del Teatro diretta da Davide Iodice in qualità di coreografa, danzatrice e trainer.

Fabrizio Varriale (coreografo, performer)
Direttore artistico di Danza Flux centro internazionale di ricerca sul movimento e nuova danza di Napoli. Danzatore e coreografo napoletano, Fabrizio Varriale ha danzato al fianco di coreografi internazionali del calibro di Carolyn Carlson e Teri Jeanette Weikel.
Formatosi in Italia e all’estero studiando con Teri Jeanette Weikel, Frey Faust, David Zambrano, Janette Smith, Ivan Wolfe, Joe Alegado, Inaki Azpillaga, Carolyn Carlson, Wim Vandekeybus, Ismael Ivo, Francesco Scavetta, Lance Griece, José Navas, Jorge Jauregui, Masaki Iwana, Silvia Rampelli, Dominique Merci.
Si dedica inoltre, negli anni ad uno studio intenso delle pratiche somatiche e delle arti marziali, come il Metodo Feldenkrais, Bones for life, Aikido, Full Contact, Karate, Capoeira, Yoga e meditazione.
Dal 2000 al 2003 si forma presso il Teatro Internazionale di Ricerca di Modena danzando nella Compagnia di Teri Jeanette Weikel .
Ha preso parte a Festival dedicati alla danza contemporanea e di ricerca in Italia, Finlandia, Brasile, Inghilterra, Turchia, Cile, Francia.
Ha danzato sulle musiche dal vivo degli Art Ensemble of Chicago e della violinista Silvia Tarozzi.
Dal 2001 al 2002 danza nelle opere “Luisa Miller” con la regia di Gabriele Lavia, presso il Teatro San Carlo di Napoli e in “Idomeneo, re di Creta” con la regia di Pier Luigi Pizzi, presso il Teatro Le Muse di Ancona.
Nel 2006 fonda insieme a Chiara Alborino la Compagnia Danza Flux , continuando in un’intensa attività di ricerca sulla scrittura corporea e drammaturgica.
Dal 2006 crea per la Compagnia Danza Flux : Basi studio fisico, Momento, Black longhair’s trip, Pathos, Leave things be memories, Horse Boy in Apnea, partecipando a festival nazionali ed internazionali.
Nel 2008 è chiamato a tenere il training per la Compagnia Troubleyn di Jan Fabre in occasione del Napoli Teatro Festival.
Nel 2008/10/11 vince il Bando Anticorpi XL, Festival Ammutinamenti – Ravenna.
Partecipa nel 2010 al progetto internazionale di residenza coreografica Movement T, Francia.
Nel 2010 è invitato al Festival Internazionale Danzalborde – Cile, come rappresentante della città di Napoli per la danza contemporanea e di ricerca.
Ha condotto classi di ricerca coreografica presso U-Arcis, Università di Pedagogia e Danza di Valparaiso, Cile.
Danza al fianco della coreografa americana Carolyn Carlson in “Poetry Events” presso il Teatro San Carlo di Napoli (Ottobre Danza 2010).
Nel 2012 vince il bando di produzione per la partecipazione all'E45 Fringe Festival 2013, con il progetto "Horse Boy in Apnea". coprodotto dalla Fondazione Campania dei Festival - NTFI con la regia di Chiara Alborino e con l'installazione "Cavallo Invisibile" di Davide Iodice presentato presso il Museo MADRE di Napoli e nella stagione 2013/14 del Teatro Bellini di Napoli.
Nel 2014 crea il progetto itinerante di ricerca e scrittura corporea "Il corpo custode del senso - verso una drammaturgia del vuoto" presso l' Ex Asilo Filangieri e il Teatro Bellini di Napoli. Nel 2015 crea per la Compagnia Danza Flux “ La natura delle cose ama nascondersi” e danza al fianco della performer californiana Teri Jeanette Weikel e della violinista Silvia Tarozzi nel progetto “Corpo a tre ali” nella Stagione 2015 del Teatro Bellini di Napoli.
Dal 2014 frequenta la Scuola di Alta Formazione Professionale per Insegnanti Yoga presso l’Associazione Culturale Italiana per lo Studio delle Arti e Filosofie Orientali di Napoli Siddharta ed è membro della Federazione Nazionale Yoga Fe.Na.Y.

Compagnia Danza Flux - Alborino/Varriale
Compagnia di ricerca sul movimento diretta e fondata a Napoli nel 2006 da Chiara Alborino e Fabrizio Varriale danzatori e coreografi napoletani.
La compagnia partecipa a festival nazionali ed internazionali dedicati alla danza contemporanea e di ricerca. Vincitrice del Bando Anticorpi XL, Danza d’Autore, Festival Ammutinamenti di Ravenna nel 2008 /2010/2011 con le coreografie Basi Studio Fisico, Prospettive sulle questioni centrali e Black Longhair’s Trip.
Nel 2009 e 2012 è ospitata nella Rassegna eXpLo - Tracce di Giovane Danza d'Autore – a cura di Anticorpi XL e progetto Punta Corsara - Auditorium di Scampia e Nuovo Teatro Nuovo di Napoli.
Nel 2009 partecipa al Festival Insoliti - movimenti d'innovazione della nuova danza internazionale d'autore VII Edizione (Torino), in Spazi per la Danza Contemporanea progetto inter-regionale con il coordinamento dell’ETI .
La compagnia è invitata nell’agosto del 2010 a partecipare al Progetto Internazionale di Residenza Coreografica - Movement T, Brest, Francia.
Nel 2010 prende parte alla 9° Edizione del Festival Internazionale Danzalborde (CQD), Valparaiso, Cile, come rappresentante della Città di Napoli per la danza contemporanea e di ricerca con il supporto del Forum Universale delle Culture .
Nel 2011 partecipa al Festival Teatri di Vetro 5 presso il Teatro Palladium di Roma.
Nel 2012 c.ia Danza Flux organizza a Napoli la Residenza Internazionale Canada/Colombia/Italia con il supporto del Consiglio delle Arti e Lettere del Quebec e Lojic.
Nel 2012 partecipa al Festival Movi|mentale con il progetto “In a Box” e nel 2013 partecipa alla rassegna promossa dal Circuito della Danza Campano presso il Nuovo Teatro Nuovo di Napoli con la coreografia Leave things be memories.
Vince nel 2012 il bando di produzione per la partecipazione all’E45 Fringe Festival - Napoli Festival Teatro Italia 2013 con il progetto “Horse Boy in Apnea” che ha debuttato nel giugno 2013 presso il Madre Museo d’Arte Contemporanea Donna Regina di Napoli, in co-produzione con la Fondazione Campania dei Festival.
La Compagnia Danza Flux con Horse Boy in Apnea è presente all’interno del cartellone 2013/14 del Teatro Bellini di Napoli e nel festival La Corsa dei fuochi presso Drama Teatro (Modena). Nel 2015 presenta “ La natura delle cose ama nascondersi” e “Corpo a tre ali” nella Stagione 2015 del Teatro Bellini di Napoli.

CALENDARIO

produzioni 2015/2016

LA GEISHA CHE DANZA PER AMORE
9 APRILE 2016 – TEATRO BELLINI NAPOLI

«Sento cedere il passo all'infinita sera/mentre tutto si riposa/ed io taccio. Ancora non comprendo le qualita'di questo sentimento chiamato amore. Il vento mi attraversa/nasce l'aurora». Chiara Alborino

Learn more
MICROSTORIE
10 APRILE 2016 TEATRO BELLINI NAPOLI

Appunti sulla percezione.
Scritture coreografiche e drammaturgiche ispirate ai temi della memoria, dei suoni del quotidiano e della proiezione dell'umano.

Learn more
LA NATURA DELLE COSE AMA NASCONDERSI
2 MAGGIO 2015 TEATRO BELLINI NAPOLI

"L'immagine è nell'essere il tormento che apre la falla della presenza" Jean Luc Nancy

Learn more
HORSE BOY IN APNEA
29 GENNAIO 2015 FESTIVAL  LA CORSA DEI FUOCHI  - DRAMA TEATRO - MODENA

"Solitudine dell’uomo e mutismo dell’animale si fondono in un’installazione antropica e bestiale, che sospende il fiato, blocca il corpo, incolla lo sguardo..."
Rossella Porcheddu - La Repubblica

Learn more

 

 

workshop

danza contemporanea, ricerca coreografica e scrittura corporea

IL CORPO CUSTODE DEL SENSO
Laboratorio itinerante di scrittura corporea

condotto da Chiara Alborino e Fabrizio Varriale

Partire dal sé, come viaggiatori verso una consapevolezza della propria spazialità e temporalità da cui non si può prescindere, come portatori di significato, come una risonanza dell’esperienza vissuta, esposti, in relazione, in contatto, da presenza a presenza, una disposizione a lasciar venire o andare verso, un invito o indietreggiamento che precede ogni costruzione di significato, un’ esperienza, un accesso al reale. La ricerca di un’azione che trasforma il soggetto continuamente nel suo manifestarsi e sottrarsi, una perdita di contorni che genera una coesistenza di corpi che ricercano il contatto con il mondo, un modo per piegarsi e creare delle increspature che ne rivelino la consistenza.
Il corpo come libertà di fare esperienza.
Il laboratorio trae spunto dalla lettura del filosofo francese Jean Luc Nancy.

TAPPE
(2014) - EX ASILO FILANGIERI DI NAPOLI
(2014) - TEATRO BELLINI DI NAPOLI

________________________________________

NEL CORPO COME UN FIUME
Danza contemporanea
Improvvisazione e composizione coreografica
Release Technique, Floor work, Partnering, contact improvisation

condotto da Chiara Alborino

Impetuoso, il tuo corpo è come un fiume
in cui il mio si perde.
Se ascolto, sento solo il tuo rumore.
Di me, neanche il segno più breve.

Immagine dei gesti che tracciai,
irrompe puro e completo.
Per questo, fiume fu il nome che gli diedi.
E in esso il cielo diventa più vicino

[EUGÉNIO DE ANDRADE]

Release Technique Floor work based ed esplorazione dei principi e dinamiche di partnering e contact improvisation. Ricerca dell’origine, funzione e significato del gesto ed indagine sulla relazione.

TAPPE
(2015) EX ASILO FILANGIERI DI NAPOLI
(2015) DANZA FLUX - CENTRO INTERNAZIONALE DI RICERCA SUL MOVIMENTO E NUOVA DANZA DI NAPOLI

________________________________________

ATTRAVERSO LA CONNESSIONE
Release Technique Floor work, movement research based

condotto da Fabrizio Varriale

Connettersi attraverso il corpo al suolo e allo spazio che ci circonda, includendo gli altri, partendo dal nostro centro.
Il workshop è basato sulla relazione con la percezione, l’organizzazione della struttura scheletrica attraverso la ricerca di soluzioni reali e funzionali alla pratica della danza. Sequenze logiche di movimento che focalizzano l’attenzione sulla nostra capacità di cedere ed accumulare energia, sentire ed espandere il movimento dall’interno all’esterno del corpo e viceversa.

TAPPE
(2006/2015) DANZA FLUX - CENTRO INTERNAZIONALE DI RICERCA SUL MOVIMENTO E NUOVA DANZA DI NAPOLI
(2010) UNIVERSITA' DI PEDAGOGIA E DANZA U-ARCIS - VALPARAISO - CILE
(2012/2013) LABORATORIO DANZANDO - ROMA
(2012/2013) I.A.L.S ROMA
(2015) CENTRO DANZA DI MONICA MARCUCCI RAVENNA

________________________________________

SENSE OF ANIMAL - THE SEA HORSE
Release Technique, Floor work, Somatic movement based

Il workshop è incentrato sulla Release Technique e Floor work (lavoro al suolo), considerati non solo da un punto di vista strettamente legato all’estetica del movimento, ma nel loro rapporto funzionale ed anatomico.
E’ un lavoro somatico e di esplorazione sul piano percettivo. Ci si prende il tempo di esplorare partiture di movimento che percorrono “tappe evolutive” in un ritmo differenziato dal desiderio del corpo durante l’ascolto. La percezione diviene una guida per l’esperienza nel contatto con la danza e con gli stimoli esterni, modificando durante l’atto il nostro modo di muoverci. Un riadattamento continuo dello scheletro a nuove esigenze che intervengono nel processo di lavoro, lasciando il corpo suggerire la strada e i dettagli.
Senso del movimento animale, fisicalità ed ascolto corporeo divengono chiavi per l’apertura dei sensi alla ricerca del rapporto con se stessi e con il supporto, nel contatto con le risonanze e lo sviluppo delle “possibilità”, potenziale per l’apprendimento e la ricerca.

TAPPE
(2015) DANZA FLUX - CENTRO INTERNAZIONALE DI RICERCA SUL MOVIMENTO E NUOVA DANZA DI NAPOLI

________________________________________

DANZE DI RICERCA – LABORATORIO RESIDENZIALE
BASI / INTORNO ALL’ IMPULSIVITA’ DEL CORPO / PARTITURE DI MOVIMENTO

repertorio Compagnia Danza Flux
condotto da Chiara Alborino e Fabrizio Varriale

Luogo per la creazione e la condivisione che non ha come finalità la rappresentazione. E’ la costruzione di un percorso di ricerca basato sul fare. E’ laboratorio permanente è esperienza dello sperimentabile. E’ prendere il proprio tempo, dialogare e ricreare le condizioni di ascolto del processo coreografico.

Basi è un progetto di ricerca coreografica nato nel 2006, prodotto della Compagnia Danza Flux di Napoli diretta da Chiara Alborino e Fabrizio Varriale. Basi ha indagato la relazione dei corpi attraverso il principio di azione e reazione, creando un vocabolario danzato basato su partiture coreografiche di ricerca.

Fabrizio Varriale e Chiara Alborino sono stati invitati a condurre nel 2010 classi di ricerca coreografica presso L’Università di Pedagogia e Danza U-Arcis di Valparaiso in Cile presentando alla 9 Edizione del Festival Internazionale Danzalborde un intervento di Danza Urbana sui temi della ricerca del processo coreografico di Basi – Studio Fisico, che ha visto protagonisti sedici danzatori cileni.

(2011/2012) DANZA FLUX - CENTRO INTERNAZIONALE DI RICERCA SUL MOVIMENTO E NUOVA DANZA DI NAPOLI
(2010) UNIVERSITA' DI PEDAGOGIA E DANZA U-ARCIS - VALPARAISO - CILE

PRess

Rassegna stampa - Locandine - Festival nazionali ed internazionali



Contact us

mobile:  (+ 39) 389 575 23 34  -  e-mail:  compagniadanzaflux@libero.it

CENTRO INTERNAZIONALE DI RICERCA SUL MOVIMENTO E NUOVA DANZA DI NAPOLI
Comapagnia Danza Flux - sede operativa - via Francesco Crispi 121, 80122 Napoli - Italia
www.danzaflux.it